Autore

Adele Lapertosa

Giornalista freelance, lavora per l’Ansa e il Fatto Quotidiano. Prima a Roma, poi a Milano, e oggi tra Italia e Cile. Scrive da oltre 13 anni di politica sanitaria, medicina, bioetica e scienza. È madre di una figlia nata con tecniche di procreazione medicalmente assistita.

    Una bussola per la fecondazione assistita

    “Io e mio marito ci siamo dovuti sottoporre a tre cicli di fecondazione assistita prima di riuscire ad avere nostra figlia. Un'esperienza difficile e logorante. Mi sembrava di camminare in un tunnel buio, cercando degli appigli in maniera casuale”, racconta Adele Lapertosa. “Così, mi ero ripromessa che se fossi riuscita ad avere un figlio avrei scritto un libro per cercare di aiutare tutti coloro che devono affrontare la fecondazione assistita.” Così è nato Il bambino possibile per aiutare a orientarsi in questo labirinto. | Continua...