In primo piano

L’ultimo tratto di strada

Spesso, oggi, sono le decisioni mediche a determinare il tempo e il modo di morire. Davanti a questa possibilità della medicina di guidare il fine vita le preferenze personali dei pazienti sono diverse. Il suggerimento per una “buona” morte – indolore, dignitosa, umana – e per una scelta di fine vita tagliata su misura del singolo paziente è quello di farsi guidare dai nomi delle tre Grazie della mitologia greca. Il libro di Sandro Spinsanti. | Continua...

Pazienti cardiaci e cure palliative, una realtà in costruzione

Sempre di più le cure palliative riguardano il paziente cardiaco cronico. Ma anche per il cardiologo più scrupoloso diventa difficile riconoscere quando abbia inizio il “vero” fine vita. Un tema che sarà affrontato in tutti i suoi molteplici aspetti da Massimo Romanò in un libro in uscita. | Continua...

Frammenti di storie

Da una storia personale di migrazione nasce l’urgenza di raccogliere storie di migranti. E di pensare alla migrazione come a un percorso coraggioso accogliendo la diversità nella cura psichiatrica per restituirle uno statuto positivo. Così racconta Davide Bruno, psichiatra e autore di Alle frontiere della 180. | Continua...

Sdoganata la medicina di genere, finalmente

Grazie alla determinazione di Paola Boldrini, la medicina di genere compie un significativo passo avanti: il ddl Lorenzin, per la prima volta in Italia, se ne fa garante. | Continua...