logo_vappe

Banner
Numero 763, 13 settembre 2017

© 2017 rjones0856, Flickr Creative Commons
© 2017 rjones0856, Flickr Creative Commons
PAGINE APERTE

Alla ricerca di uno sguardo critico

“Una volta che sei trascinato nel terreno della politica i tuoi avversari possono accusarti di presentare una visione distorta della scienza”, scrive David Runciman sul Guardian, riferendosi alla politicizzazione del riscaldamento globale. Politicizzazione che ha nuociuto anche al semplice avvio del problema a una soluzione. Lo stesso rischia di avvenire con le vaccinazioni. L’acceso dibattito sull’obbligo vaccinale (ancora in corso) è infatti andato ben oltre la forma del confronto scientifico. “La scienza è imperfetta ma non esiste alcun riferimento migliore per guidare le nostre decisioni in tema di salute”, commenta Piero Borgia sull’ultimo numero di Forward.  Il problema, aggiungono Antonio Clavenna e Maurizio Bonati, è la perdita di fiducia che scaturisce dall’introduzione di misure coercitive. E per recuperare la fiducia “occorre fare il possibile a incominciare da un confronto trasparente e sereno sulle ragioni e il merito delle decisioni prese”. Un confronto che Tommaso Montini apre nel suo libro Vaccinamiamoli!, che non vuole convincere nessuno ma dare gli strumenti per fare la scelta più giusta a partire dalle evidenze scientifiche. “Ho provato a comprendere le paure dei genitori per superarle insieme”. Un libro che andrebbe letto anche dai pediatri.

VIDEO | L’intervista a Tommaso Montini »
Le presentazioni del libro (PDF: 100 Kb) »
L’articolo di Piero Borgia su Forward »
L’articolo di Antonio Clavenna e Maurizio Bonati su Forward »

In vetrina

Tommaso Montini
Vaccinamiamoli!
Ti vaccino perché ti voglio bene
Per te a soli 14,00 11,90 € »
(Solo per gli iscritti a Va’ Pensiero)

In vetrina

Slow Medicine
Le parole della medicina che cambia
Un dizionario critico
A soli 15,00 12,75 €
(Solo per gli iscritti a Va’ Pensiero)

In primo piano

L’omeopatia in classe

Aumentare la conoscenza sull’adozione di corretti stili di vita e sull’uso consapevole e appropriato delle medicine di origine biologico-naturale: un’iniziativa promossa dagli omeopati italiani che coinvolge diverse classi delle scuole elementari e medie italiane. Tre domande: vediamo se qualcuno risponde. Dottprof.com »

In primo piano

Decidere è difficile

“Ciò che ti stanno insegnando non sono le cognizioni mediche, ma a svegliarti al mattino come se il giorno prima non fosse successo niente”. Il dialogo è tra due tirocinanti dell’ospedale inventato dalla fantasia di Stephen Bergman, dove l’assistenza al paziente ha ritmi forsennati. Situazioni che tornano in mente leggendo le pagine di Richard Lehman sullo shared decision-making. »

Il dibattito continua

Un articolo pubblicato sugli Annals of Internal Medicine riapre la discussione sullo screening per il tumore della prostata. La controversia non dovrebbe più essere sui suoi benefici. “Dovremmo invece chiederci – scrive l’editorialista – se possiamo cambiare il nostro comportamento, in modo che possa fare più bene che male”. »

Una volta eravamo tutti allenatori della Nazionale, oggi siamo tutti esperti di vaccini, Islam, scie chimiche e complotti. Pietro Grasso al Festival della comunicazione di Camogli, Twitter 07.09.2017