logo_vappe

Banner
Numero 791, 18 aprile 2018

PAGINE APERTE

“Avanti, avanti”

Duecento numeri per 12 mila pagine pubblicate in 32 anni, per trasferire le evidenze dal laboratorio alla clinica. Un traguardo non banale per la rivista Ricerca&Pratica dell’Istituto Mario Negri di Milano, uno strumento culturale che ha il merito di essere riuscito a svolgere un ruolo significativo in anni, in decenni diversi: da quello della sua infanzia – ancora caratterizzato dall’entusiasmo per le leggi di riforma sanitaria e psichiatrica – a quello dell’adolescenza, segnato dai drammatici eventi legati alla corruzione e a una diffusa inappropriatezza clinica. Ricerca&Pratica vive oggi una fase di maturità nel corso della quale è impossibile non farsi domande sul proprio ruolo e sul domani che l’attende. Inevitabilmente legato al futuro della sanità del nostro paese. Come dall’intercalare del suo direttore: “Avanti, avanti!”.

Intervista a Maurizio Bonati »
L’editoriale partecipato: 200 note (PDF: 270 Kb) »
Mai più senza… Ricerca&Pratica (PDF: 60 Kb) »

In vetrina

Marco Geddes da Filicaia
La salute sostenibile
Perché possiamo permetterci un Servizio sanitario equo ed efficace
Per te a soli 18,00 15,30 € »
(Riservato agli iscritti a Va’ Pensiero)

In vetrina

Riviste
Ricerca&Pratica
Istituto Mario Negri
Il sito della rivista »
Abbonati »

In agenda

Sulla sostenibilità

Quale spesa sanitaria è sostenibile? Un sistema misto assicura effettivamente una risposta più adeguata ai bisogni di salute in termini di efficienza, efficacia ed equità? È dunque inevitabile il “secondo pilastro” per garantire la sostenibilità? Marco Geddes da Filicaia risponderà a queste e altre domande alla BalTalk 15. A Roma, lunedì 14 maggio. »

In primo piano

Nella testa dei giovani

Quando si diventa adolescenti le cose mutano radicalmente. “Si passa da essere bambini e dipendere completamente dai genitori, all’essere adulti e indipendenti. Questo è un processo di maturazione significativo per il cervello. È un momento in cui si produce quella che si chiama la ‘potatura neuronale’, come un albero che pota i rami che avanzano”. Sentichiparla »

Gli intercambiabili

“L’Aifa considera i biosimilari come prodotti intercambiabili con i corrispondenti originator di riferimento”. Con la pubblicazione del secondo position paper sui biosimilari, l’Agenzia prende una posizione ufficiale che consentirà di trattare molti più pazienti. Cosa sono i farmaci biosimilari? Che differenza c’è con i farmaci biologici di cui si sente spesso parlare? Dottoremaeveroche.it »

Until the forces of progress wake up, and become forces of fierce, uncompromising, genuine, enduring progress again, the world is going to keep getting worse. Umair Haque, Eudaimonics&CO 15.04.2018