Author Archives: Laura

La bioetica a parole

Il dizionario ragionato Le parole della bioetica è frutto del lavoro di sintesi e chiarificazione di tematiche complesse e fortemente dibattute a partire dalla definizione delle parole che le descrivono: trentotto autori tra accademici, medici e ricercatori, esponenti del dibattito bioetico italiano, per centotredici lemmi. “Conoscere esattamente il significato dei termini è il primo passo per elaborare valutazioni e giudizi razionalmente giustificati”, riflette Maria Teresa Busca. E lo è ancor di più laddove l’ambiguità lessicale si fa strumento di manipolazione, crea suggestioni, e rende difficile confrontare le posizioni morali. “La chiarezza è necessaria quando ci confrontiamo con gli altri”, considera Elena Nave. Leggi l'intervista doppia a Maria Teresa Busca ed Elena Nave, co-curatrici del dizionario. | Continua...

Web meeting sulle Reti oncologiche

Lunedì 13 dicembre, si terrà il web meeting “Le reti oncologiche: governance e accesso alle cure” organizzato dal Pensiero Scientifico Editore e Recenti Progressi in Medicina, con il patrocinio di Fondazione Ricerca e Salute, per aprire un confronto sui possibili modelli organizzativi e sulle scelte di politica sanitaria. La partecipazione è gratuita ma è necessario registrarsi online. | Continua...

Obbligo vaccinale, operatori sanitari, comunicazione del rischio

Il 23 novembre si è tenuto l’incontro “Obbligo vaccinale anti-Covid per gli operatori sanitari: un sondaggio per comprendere le motivazioni di vaccinati e non vaccinati”, organizzato dall’Azienda Usl-Irccs di Reggio Emilia sulla base di un’indagine nazionale condotta dall’Unità di Ricerca Qualitativa. L’indagine ha evidenziato una netta contrapposizione di pensiero sull’obbligo vaccinale tra i due gruppi e l’importanza di una comunicazione del rischio efficace. | Continua...

Medico e bibliofilo fiorentino

“Scrivo con grande fatica, non sono uno scrittore rapido”, racconta nel suo ritratto Marco Geddes da Filicaia, medico epidemiologo che ha ricoperto cariche importanti nella sanità pubblica. “Mi avvantaggio grazie a una qualche sistematicità nel raccogliere e schedare articoli, rassegne stampa, ritagli di giornali, foto eccetera”. Proprio dalla necessità di riordinare queste raccolte meticolose e gli appunti scritti con la stilografica (“il movimento manuale ha connessione con il cervello, nell’area ideativa”) sono nati i suoi libri per documentare, per riflettere sulle priorità per una sanità equa e sostenibile e per tenere traccia dell’evolversi degli avvenimenti e delle conoscenze. | Continua...