Autore

Bobbio, Marco

Cardiologo, membro del Consiglio direttivo di Slow Medicine.

Direttore di Cardiologia dell’Ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo.

Collabora con gli Annali dell’Istituto Superiore di Sanità.

    Soddisfatti e informati

    Il paziente informato è più sereno, stimola il medico a studiare di più, “consuma” meno medicina, partecipa di più alla ricerca clinica e solleva meno contenziosi nei confronti del sistema sanitario nazionale. Nel tracciare l’identikit del paziente informato, Marco Bobbio elenca i vantaggi di arrivare alla “decisione giusta” tenendo conto delle valutazioni del paziente. “Una […] | Continua...

    #nonseneparlapiù: medici e industria

    Che le industrie farmaceutiche, di presidi e di apparecchiature sanitarie investano molte risorse economiche per informare/sollecitare/convincere i medici a prescrivere i propri prodotti, è noto da tempo e ripetutamente documentato. Talmente scontato da non suscitare più neanche un moto di indignazione, come succede con i fenomeni naturali che ci disturbano, ma non possiamo evitare. Di […] | Continua...

    Senza regole

    Il conflitto di interessi è un problema ineliminabile che deve essere contenuto. Servono l’onestà delle persone e la consapevolezza che molti dati della ricerca sono condizionati da interessi di natura economica. La disclosure ha ancora senso oggi? Secondo Marco Bobbio è solo un palliativo che potremmo abbandonare. Ci sono altri sistemi per contenere i conflitti di interessi (anche se non esenti da effetti collaterali) come la massima trasparenza dei dati e dei processi decisionali. | Continua...