Come leggere uno studio clinico

Una guida pratica

Anno:
Collana: Mappe
Uscita prevista: autunno
  • Descrizione

Descrizione

Il medico dovrebbe sempre prescrivere le migliori terapie disponibili, ma aggiornarsi può essere complicato. Ogni anno, infatti, viene pubblicato un numero impressionante di articoli e studi clinici. È necessario quindi dotarsi di un filtro che permetta di selezionare “il grano dal loglio”.

Come si può capire se uno studio è importante e cambierà la pratica medica e un altro invece si può ignorare perché del tutto irrilevante? Come ci si può destreggiare tra rischio relativo, hazard ratio e intervallo di confidenza? Come si interpreta la “P”? Cos’è una curva di Kaplan-Meier? Cosa sono le metanalisi e le revisioni sistematiche? Si può giudicare la bontà di una linea guida? Cosa si intende per valore predittivo di un esame?

L’autore risponde a queste e ad altre domande con uno stile chiaro e semplice, improntato alla praticità. Il libro, pensato per un medico occupato a curare i pazienti, è corredato da numerosi esempi tratti dalla letteratura, figure, tabelle ed esercizi finali. Risulterà utile a chi vuole conservare un’autonomia di giudizio nell’interpretazione della letteratura, ma anche agli studenti degli ultimi anni di corso universitario che desiderano tenere il passo con i più importanti sviluppi della medicina.