L’umanità è scomparsa

Sulle rotte migratorie del XXI secolo

Tipologia: Argomenti: , Autore/Curatore: Alberto Barbieri
Anno:
Uscita prevista: dicembre
  • Descrizione
  • Recensioni (0)

Descrizione

I migranti oggi nel mondo sono 258 milioni. Nel 1970 erano 81 milioni. Anche se il fenomeno migratorio è sempre esistito, oggi ha assunto dimensioni inedite ed è per molti versi il sintomo di un mondo malato, in cui le migrazioni forzate sono la conseguenza di gravissimi squilibri socio-economici e demografici, del riscaldamento globale, dell’esaurimento delle risorse, dei conflitti geo-politici. Il volume cerca di restituire la complessità delle migrazioni contemporanee in una testimonianza a più voci. Gli autori, appartenenti alla onlus Medici per i Diritti Umani, hanno provato a raccontare le storie raccolte durante la loro attività di assistenza medico-psicologica ai migranti sopravvissuti a tortura e a trattamenti crudeli, inumani e degradanti nel tentativo di restituire la complessità del problema. I racconti seminano dubbi piuttosto che rafforzare certezze, pongono domande piuttosto che suggerire soluzioni, nella convinzione che dal dubbio può nascere la medicina migliore per ogni tipo di intolleranza. Accorgersi che l’umanità è scomparsa, o che forse non è mai esistita, è un sentiero doloroso per il medico e il terapeuta che hanno davanti il compito di dare aiuto a chi alla tortura e alla violenza intenzionale è sopravvissuto. Ma la narrazione può essere una cura straordinaria…

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’umanità è scomparsa”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *