Le parole della bioetica

Dizionario ragionato

ISBN: 9788849007060 Tipologia: Argomento: Autore/Curatore: Elena Nave, Maria Teresa Busca
Anno:
Uscita prevista: autunno
  • Descrizione

Descrizione

Le parole proprie della bioetica, disciplina che si occupa dell’analisi e della valutazione delle scelte riguardanti la vita nelle sue varie espressioni, sono divenute di uso molto comune. Vi si ricorre per intendere pratiche che fanno discutere da molto tempo, come per esempio “aborto”, oppure per definire possibilità ancora non compiute, ma prossime a venire, come “ectogenesi”, ossia lo sviluppo di embrioni all’esterno del corpo materno. Sono parole che danno il nome ad altre discipline, come “epidemiologia”, che offre gli strumenti per comprendere lo sviluppo dell’attuale pandemia di Covid-19, o che si sentono pronunciare nei talk show televisivi a seguito di nuove scoperte scientifiche o di inusuali scelte biografiche (si pensi alle famiglie omogenitoriali o a coloro che decidono di interrompere la propria vita con il suicidio assistito o l’eutanasia). L’attuale emergenza sanitaria ha, inoltre, messo in luce alcune parole a cui corrispondono, in pratica, problemi ardui, di difficile soluzione (si pensi ad “allocazione delle risorse”). Per poter comprendere un dibattito, elaborare un giudizio, esprimere un parere, evitare equivoci ed accorgersi dei tentativi di manipolazione dell’informazione – in breve partecipare alla discussione pubblica in maniera preparata e rigorosa – è indispensabile conoscerne il significato. Anche per riuscire ad attribuire un significato alle esperienze che viviamo occorre dare loro un nome, un nome appropriato. Il breve dizionario ragionato, di agile consultazione, è rivolto a chiunque voglia avvicinarsi a questa affascinante disciplina e conoscerne gli oggetti di indagine. È corredato da rimandi tra lemmi affini, per consentire ulteriori approfondimenti sulle tematiche di interesse, e da una ricca bibliografia tematica, per andare alle fonti di questa raccolta di parole. Il lavoro è curato da Maria Teresa Busca ed Elena Nave e vede, tra gli autori dei vari lemmi, esponenti illustri del dibattito bioetico italiano e internazionale (ricercatori, clinici e accademici).