In primo piano

Senza regole

Il conflitto di interessi è un problema ineliminabile che deve essere contenuto. Servono l’onestà delle persone e la consapevolezza che molti dati della ricerca sono condizionati da interessi di natura economica. La disclosure ha ancora senso oggi? Secondo Marco Bobbio è solo un palliativo che potremmo abbandonare. Ci sono altri sistemi per contenere i conflitti di interessi (anche se non esenti da effetti collaterali) come la massima trasparenza dei dati e dei processi decisionali: una dimensione ideale dove non sarebbe necessaria nessuna regola…

Le persone più accreditate hanno dei conflitti di interessi. Perch fare a meno degli esperti più accreditati? Oltre ai conflitti di interessi natura economica anche quelli politici e religiosi hanno un loro peso?

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.