In primo piano

Ferrara, città dei diritti

Oltre 70 mila persone a Ferrara per il festival di Internazionale. Tantissimi ragazzi e molti bambini. Incontri di grande livello, ospiti di straordinario rilievo, interventi dal pubblico che hanno arricchito le conferenze e i dibattiti. Una ventata di ottimismo, insomma, soprattutto per chi lavora in ambito culturale. C’era anche il Pensiero, nelle strade e nei teatri di Ferrara, per capire cosa accadrà a proposito di big data e riservatezza, come i sistemi sanitari potranno sostenere terapie forse poco efficaci ma comunque estremamente costose, quale sarà il ruolo genitoriale in una società che cambia. Lo racconteremo, nelle prossime settimane, sui nostri siti e sulle riviste… Una città che, almeno un fine settimana ogni anno, diventa la capitale dei diritti. In un mondo che, purtroppo, sembra essere al rovescio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.