In primo piano

Il Pensiero cambia aria. E forse non risponde

La tua casa editrice preferita (e anche la nostra) cambia sede. Dalla Roma borghese semicentrale alla zona di ingresso alla città per chi arriva da nord: c’è chi ci andava per “ripassate” a massaggiatrici esperte, c’è chi si spinge a Settebagni per rendere possibile un nuovo corso del Pensiero: più coeso (saremo tutti insieme) e più dinamico, positivamente condizionati da ferrovia autostrada e Tevere che scorrono a fianco.

Ma, dato che se una cosa può andar storta non mancherà di farlo, un’incomprensione tra Telecom e Fastweb ci priverà per qualche giorno della cosa più preziosa: la possibilità di comunicare con voi (che avevate pensato?).

In sostanza: è possibile che il telefono squilli a vuoto. Non disperate: stiamo comunque lavorando per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.