In primo piano

Il Pensiero Scientifico Editore al Congresso SOPSI

Si svolgerà a Roma dal 21 al 23 febbraio presso l’Ergife Palace Hotel la XXVIII edizione del Congresso Nazionale SOPSI,  dedicato quest’anno ai temi dell’empatia, della socialità e della regolazione emotiva.

La casa editrice sarà presente come ogni anno con un suo stand (T9) in cui verranno presentate le ultime novità tra le quali segnaliamo in modo particolare il volume di Pirous Fateh-Moghadam “Guerra o salute” che affronta il tema del trauma della guerra. Guerra che per l’appunto mina alle basi ogni possibilità di empatia, di socialità e  mette a dura prova qualsiasi tipo di regolazione emotiva – temi a cui è dedicato il Congresso Nazionale SOPSI 2024.

La guerra”, scrive Fateh-Moghadam nel suo libro, “innesca una serie di retroazioni che rafforzano a loro volta la violenza strutturale, comprese le ingiustizie sociali. Alla fine, una forma di violenza tende a sfumare nell’altra, fino a impedire alle persone non solo la realizzazione del loro potenziale a livello sociale e umano, ma anche di soddisfare i loro bisogni basilari di sicurezza, di incolumità, di salute e benessere.”

In linea con i temi che fanno da filo conduttore alla presente edizione del Congresso, Il Pensiero Scientifico Editore richiama l’attenzione sulla quattordicesima edizione del Festival della salute mentale “Lo Spiraglio”,  che si terrà a Roma dall’11 al 14 aprile presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo.

L’evento, promosso da ROMA CAPITALE e organizzato dal Dipartimento Salute Mentale della ASL Roma 1 in collaborazione con il MAXXI, ha l’obiettivo di raccontare il mondo della salute mentale nelle sue molteplici varietà, attraverso le immagini, avvicinando un vasto pubblico alla tematica e consentendo a chi produce audiovisivi, dedicati o ispirati all’argomento, di mettere in evidenza risorse creative e qualità del prodotto.

Lo Spiraglio FilmFestival,  che negli anni è diventato un punto di riferimento per chiunque si interessi al tema della sofferenza psichica, attirando un numero sempre maggiore di partecipanti, anche grazie alla presenza di ospiti del calibro di Marco Bellocchio, Paolo Virzì, Carlo Verdone, Alba Rohrwacher, Anna Foglietta, si avvale da sempre della partecipazione attiva delle persone che fanno esperienza della sofferenza psichica, le quali pur provenendo dalla parte sofferente del sistema possiedono spesso qualità particolari nel campo dell’arte.

Erica Sorelli
Ufficio Stampa Il Pensiero Scientifico Editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *