In primo piano

L’esercizio giusto

L’esercizio fisico fa bene, ma l’esercizio fisico appropriato fa ancora meglio. È dunque importante saper indirizzare le persone all’attività più indicata alle proprie condizioni.

Sugli Archives troviamo un utile schema che riassumiamo:

Camminata veloce, corsa, nuoto, bicicletta: migliorano la salute cardiovascolare
Tai chi: migliora la salute cardiovascolare e l’equilibrio; può essere particolarmente indicato per le persone più anziane per il tipo di movimenti lenti e fluidi.
Allenamento di resistenza (con carico di pesi): migliora la forza e la massa muscolare e l’equilibrio; offre benefici complementari a quelli che derivano dall’esercizio aerobico.
Yoga: migliora l’elasticità e diminuisce lo stress; viene utilizzato nella gestione di condizioni croniche (dolori, tumori, depressione).
Stretching: migliora l’elasticità e diminuisce il rischio di traumi. Da inserire nella fase di riscaldamento, prima di iniziare altri tipi di attività fisica.

Sempre sullo stesso fascicolo di Archives una metanalisi di Sluik et al ha dimostrato che un aumento dell’attività fisica è associato a una diminuzione del 38% della mortalità da tutte le cause in pazienti con diabete di tipo 2: anche se l’effetto positivo è principalmente dovuto al miglioramento della salute cardiovascolare, si sono registrati effetti positivi specifici sul controllo della glicemia.

Ma come trovare il modo di spronare le persone a fare attività fisica nel breve tempo che si dedica alla visita medica? “Dopo aver letto la metanalisi di Sluik et al” risponde l’autore dell’articolo, Mitchell Katz “non posso fare a meno di sottolineare che tutto il tempo che investo e cercare di decidere se aumentare un dosaggio o aggiungere un nuovo farmaco per trattare le persone con diabete di tipo 2 non arriverà mai, probabilmente, a ridurre la mortalità da tutte le cause del 38%”.

arabella festa

Fonti
Katz MH. Writing More Specific Exercise Prescriptions. Arch Intern Med 2012; 172: 1-2. doi:10.1001/archinternmed.2012.3196.
Sluik D, Buijsse B, Muckelbauer R. Physical Activity and Mortality in Individuals With Diabetes Mellitus: A Prospective Study and Meta-analysis. Arch Intern Med. 2012; 172: 1-11. doi:10.1001/archinternmed.2012.3130.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.