In primo piano

Maria ha fatto il test di gravidanza

È poco più di una ragazzina, non ha al dito alcuna fede nuziale ed impallidisce osservando il test di gravidanza che le comunica drastico: Maria, sei incinta. Niente Arcangelo Gabriele né fasci di luce, il Natale è reale: una ragazza è incinta, è nubile, è povera e non sa cosa fare.

Il dipinto è stato appeso nella Chiesa di St. Matthew in the City, ad Auckland (Nuova Zelanda), che sul sito web spiega la propria posizione: Maria era semplicemente una giovane donna, scioccata dall’idea di una gravidanza non programmata che in ogni caso le cambierà la vita. È il simbolo di tante, tantissime donne, cui capita o è capitato. La Chiesa deve essere vicina proprio a queste persone, a tutti coloro che si trovano in difficoltà, Maria è l’emblema di tutti loro.

Il Natale – spiega ancora il sito ufficiale della Chiesa nell’articolo “Mary is in the Pink” – è l’occasione per ricordare a tutti che ogni giorno, anche nella nostra epoca, c’è chi ha bisogno, chi soffre, chi subisce violenza, ed è nostro dovere essere vicini ed offrire il nostro aiuto. Il nostro invito è quello di fare in modo che questo periodo sia occasione per trasformare l’ansia in gioia, condividendo i problemi e le sofferenze trasformandole in compassione e partecipazione.

Sul sito viene chiesto ai fedeli di esprimere la propria opinione. C’è chi lo trova offensivo e chi scrive “speriamo che sia femmina”.

emanuela valente

Fonte
Mary is in the Pink : St. Matthews in the City

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.