In primo piano

NIEBP: la rete che aiuta le Regioni a fare prevenzione mirata

Sulla base dell’esperienza maturata negli anni, l’Agenzia Regionale di Sanità (ARS) della Regione Toscana, la Cattedra di Igiene dell’Università del Piemonte Orientale e il Dipartimento di Igiene dell’Università Cattolica di Roma hanno costituito informalmente il Network Italiano per la Evidence-Based Prevention, con l’obiettivo di proseguire e diffondere le attività di sviluppo metodologico e di messa a punto di strumenti finalizzati ad introdurre all’interno dei servizi e della comunità degli operatori sanitari una cultura e una pratica basata sull’evidenza, oltre che promuovere, favorire e sostenere il rafforzamento e l’estensione del network stesso.

Il Network, costituito da centri di ricerca e di documentazione che operano nell’ambito della valutazione di efficacia degli interventi e delle politiche di prevenzione, è attualmente composto da:

  • Università del Piemonte Orientale;
  • Centro di Documentazione per la Promozione della Salute – DORS Piemonte;
  • Centro di Prevenzione Oncologica del Piemonte (CPO);
  • Dipartimento di Epidemiologia del Servizio Sanitario Regionale del Lazio (DEP);
  • Agenzia Regionale Toscana, che lo coordina.

Negli scorsi anni ha partecipato anche AGENAS.

Il NIEBP si occupa in particolare di indirizzare la scelta di azioni efficaci per il raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale di Prevenzione (PNP) attraverso la ricerca e la valutazione di interventi e programmi innovativi, lo sviluppo di una rete di professionisti incaricati dalle regioni (denominati “antenne NIEBP”) e la formazione e disseminazione delle prove di efficacia in prevenzione.

Compito primario del NIEBP è rendere disponibili le evidenze di efficacia in materia di prevenzione rispetto ai problemi prioritari di salute. Non esistono infatti ad oggi procedure formalizzate o repertori che identifichino gli interventi e le strategie di prevenzione dotate di prove di efficacia, come invece avviene per gli interventi clinico-farmacologici. Questo vale sia per gli interventi di promozione della salute che per quelli di tipo ambientale. Occorre dunque definire quali interventi di prevenzione possano avere effetti benefici, essere inutili o addirittura dannosi.

Il prodotto principale del NIEBP è il sito www.niebp.com  che contiene le Sintesi delle evidenze sull’efficacia dei più importanti interventi di prevenzione, il Repertorio degli interventi efficaci, la sezione Laboratorio della prevenzione, che contiene strumenti per la selezione delle priorità di prevenzione e per l’elaborazione di strategie costo-efficaci seguendo la struttura e gli indirizzi del nuovo Piano Nazionale di Prevenzione 2020-2025.

La sintesi delle evidenze prevede un aggiornamento della letteratura su temi predefiniti o su richiesta delle Regioni. I temi principali sono: ambiente, alimentazione, attività fisica, dipendenze, incidenti domestici, incidenti stradali, salute e sicurezza lavoro, malattie infettive, allattamento al seno, salute mentale, screening, violenza di genere.

La disseminazione delle evidenze avviene mediante una newsletter quadrimestrale, cui è possibile iscriversi gratuitamente: NIEBP – Newsletter.

Oltre alla gestione del sito web, il piano di lavoro prevede l’offerta di Formazione e la costituzione della Rete dei referenti NIEBP nelle regioni, che avranno anche il compito di collaborare alla attività del Network, favorendo il collegamento con le Regioni.

Erica Sorelli
Ufficio Stampa Il Pensiero Scientifico Editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *