Notizie

Il tempo per pensare, quello che manca ai medici

“Quello di cui avevo bisogno era il tempo per pensare”, così scrive Danielle Ofri della New York University School of Medicine nell'articolo pubblicato sul New England of Medicine dedicato al problema della cronica carenza di tempo. Nella realtà della pratica quotidiana nessun medico può permettersi di prendersi tutto il tempo di cui ha bisogno. Per una serie di motivi organizzativi ed economici che, a prescindere da tutto, continuano a regolare il funzionamento del sistema. | Continua...

Alzheimer, un paradosso dei nostri tempi

Alzheimer, badanti, caregiver e altre creature leggendarie di Eleonora Belloni psicologa e psicoterapeuta che si occupa di invecchiamento e demenze, collaborando con vari gruppi di ricerca in Italia e all’estero. Il libro affronta un argomento vasto, molto attuale, che coinvolge tutti i protagonisti della filiera: dal paziente fino ad arrivare ai suoi familiari e conviventi, passando per medici, operatori e aiutanti che a vario titolo collaborano nell’assistenza alla persona malata. | Continua...

Fake news? Se le riconosci le eviti!

Bufale o fake news (che dir si voglia): ignoranza e interesse economico a braccetto. Sabato 16 marzo, ad Arezzo, presso la sede dell’Ordine dei medici si tiene un corso per medici e giornalisti sul tema della comunicazione della scienza e della salute tra evidenze e fake news. Si parlerà anche di Dottoremaeveroche.it, il sito della Fnomceo che si propone di combattere le fake news attraverso il vaccino della buona informazione. | Continua...

Attraverso lo schermo, per una concretissima utopia

La notte degli Oscar si è conclusa da poche ore e adesso sappiamo che ad aver vinto il premio più importante è stato “Green Book”, il film che racconta l’amicizia tra un virtuoso del piano afroamericano e un italoamericano che supera i suoi iniziali pregiudizi. Come ha dichiarato il regista Peter Farrelly: "Questo è un film sull'amore che supera le differenze". Un po’ come succede nel libro Attraverso lo schermo. Cinema e autismo in età evolutiva di Maurizio Bonati. | Continua...