In primo piano

Riforma sanitaria Usa: quale impatto sull’industria?

Quale sarà l’effetto della storica riforma sanitaria promossa dal Presidente Usa Barack Obama sul mercato farmaceutico? Probabilmente non troppo positivo a breve termine, ma molto positivo a lungo termine. Lo sostiene l’istituto di ricerca indipendente di marketing farmaceutico Datamonitor.

Spiega Tijana Ignajatovic, analista di Datamonitor: “Nel breve termine è quasi sicuro che l’intervento pubblico condurrà a ribassi dei prezzi dei farmaci e sconti. Questo non potrebbe arrivare in un momento peggiore per l’industria, che già sta attraversando una forte contrazione dei fatturati. Ma dal 2015 in poi questi effetti negativi dovrebbero essere cancellati dalla forte crescita attesa in seguito alla crescita netta dei consumi farmaceutici che fatalmente seguirà l’estensione della copertura assicurativa sanitaria a decine di milioni di persone”. Nel frattempo Wall Street sembra reagire molto positivamente all’approvazione della riforma sanitaria Usa: si registrano investimenti pesanti sul settore farmaceutico e su quello degli assicurativi legati all’health-care.

Fonte: Mixed outlook for pharmaceutical industry following healthcare reform. Datamonitor press release 2010.

david frati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.