In primo piano

Alla ricerca delle connessioni perdute

Ci sono momenti nella vita professionale di un medico in cui si è soli di fronte al paziente e nessuno può dirci come reagire. Siamo solo noi, la nostra analisi clinica e una domanda che ronza nella testa: “E ora?”. Da una certa prospettiva, il nostro percorso formativo è una lenta ma progressiva evoluzione verso […] | Continua...

Dottoremaeveroche spegne la prima candelina

Il 16 febbraio compie un anno Dottoremaeveroche, il sito della FNOMCeO per la buona informazione sulla salute.  Più che positivi i numeri dei primi dodici mesi di vista di attività: quattrocentomila accessi, per un totale di ottocentomila visualizzazioni di pagina; oltre un milione di interazioni con i post sui social network. | Continua...

Ribelli gentili per una cura premurosa

Contro la deriva della medicina industrializzata, Victor Montori ha scritto un libro recentemente tradotto e pubblicato in Italia dal Pensiero Scientifico Editore con l’eloquente titolo “Perché ci ribelliamo. Una rivoluzione per una cura attenta e premurosa”. Come spiega l’autore, il divario tra come è effettivamente la cura e come dovrebbe essere produce la tensione necessaria per innescare una rivoluzione. | Continua...

La navigazione solitaria del medico

Raccontare è essenzialmente condividere. E chi si incammina lungo la via della medicina presto scopre il potere balsamico della condivisione. Arriva un giorno, e ti accorgi che è molto tempo che non parli più di quello che vedi e senti e incontri in ospedale. Non sai quando hai smesso di raccontare. Ti accorgi che a forza di ingoiare, e arginare, di rinchiudere e non lasciare uscire, si è creata una voragine di solitudine. | Continua...