In primo piano

Il pediatra narrante

 
L’EBM è oggi lo strumento migliore per trasferire nella pratica clinica i risultati della ricerca.

Sta al medico fungere da tramite tra i dati EBM e il paziente. Il libro, a cura di Michele Gangemi, Federica Zanetto e Patrizia Elli, cerca di riunire i due approcci, quella “evidence-based” e quello della “narrazione”, che riguardava la storia e l’esperienza di malattia del bambino e della sua famiglia.

Aspetti quali l’informazione corretta, la comunicazione dell’incertezza e del rischio, l’alleanza terapeutica, i messaggi efficaci ai fini del cambiamento vengono affrontati sulla base di situazioni tratte dalla pratica pediatrica quotidiana. Ciò permette di definire e costruire nella consultazione uno spazio comune e condiviso , sulla scorta di un sapere legato il più possibile all’EBM.

 
Tratto da Doctor Pediatria, novembre 2006, p 47.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.