In primo piano

Psicofarmaci: i bambini non sono piccoli adulti

Gli psicofarmaci sono prescritti anche al bambino e all’adolescente. Ma sono pochi quelli approvati per l’uso in età pediatrica. In Italia i disturbi psichiatrici rappresentano circa il 4 per cento delle richieste di assistenza sanitaria nell’età evolutiva e le prescrizioni di psicofarmaci il 2 per mille delle prescrizioni pediatriche extraospedaliere.

È giusto prescrivere psicofarmaci ai bambini? Cosa deve guidare la scelta? Quando l’uso off-label è appropriato e sicuro? Un tema sensibile – “che tocca tutti” – che viene affrontato in modo completo e didattico in Psicofarmaci nell’età evolutiva, una guida basata sulle evidenze dedicata a pediatri di famiglia, medici di medicina generale e neuropsichiatri infantili. Negli studi di Uno mattina, Maurizio Bonati mette l’accento sulla necessità di non considerare gli psicofarmaci: “il loro uso dovrebbe essere oculato e razionale e non necessariamente rappresentare la prima e unica scelta”.

©RAI 2015 – tutti i diritti riservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.