In primo piano

Tutti i dati di tutti

Dalle potenzialità alle perplessità sulle reti e-Health che rivoluzioneranno il sistema sanitario. Con il passaggio dalla cartella clinica cartacea a quella elettronica si supereranno le barriere spazio-temporali. Si genererà un circuito di alta comunicazione tra il cittadino, il medico di famiglia e lo specialista, un nuovo welfare a bassa burocrazia – per produrre salute.

Ma chi potrà utilizzare tutti i dati e le informazioni di salute di tutti i cittadini italiani che circoleranno nelle reti e-Health? Saremo in grado di leggere e interpretare tutti questi dati? Non ci sarà un più altro rischio di errore? E i costi?

Risponde Mauro Moruzzi, autore di La Sanità dematerializzata e il fascicolo sanitario elettronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.