In primo piano

Un “pensiero” verde in oncologia

Un "pensiero" verde in oncologia

 

Alla conclusione del Congresso dell’Associazione Italia di Oncologia medica, pare che funzioni tutto… In realtà, in Oncologia i progressi sono ancora pochi – purtroppo. C’è un esagerato entusiasmo perché il nuovo viene valutato più sui dati statistici che sulla loro applicabilità nella pratica clinica. Inoltre, manca una consapevolezza dell’impatto globale delle cure innovative nel contesto ambientale in cui vengono applicate e della loro sostenibilità. I famaci antitumorali innovativi sono costosi e tossici. Ne parliamo con Salvatore Palazzo, autore di Per un’oncologia sostenibile, e sostenitore della Green Oncology.

 

10 novembre 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.