Ritratti

Dalle parole dei pazienti alle note di Bach

"Inizialmente l’intenzione era di fare la veterinaria. Lungo la strada si è trasformata nel desiderio di diventare un medico, ma non avevo idea di cosa facessero veramente i medici. Tutti i miei familiari sono insegnanti. In un primo momento, pensavo che sarei stata una scienziata. Ma durante il mio primo anno di stage mi sono innamorata delle storie dei miei pazienti e non mi sono mai più guardata indietro". Danielle Ofri racconta il suo lavoro, le sue letture, le sue passioni e le sue abitudini quotidiane. | Continua...

Pensiero libero e papillon

Lavoro e formazione professionale Nella formazione di un medico, contano i “Maestri? Molto, soprattutto il loro esempio. Nella sua formazione, può dire di avere avuto un Maestro? Uno solo, Paolo Durand. Ha passato periodi di studi all’estero dopo la laurea? Se sì, dove e per quanto tempo? Solo negli Stati Uniti, per un totale di […] | Continua...

Ritratto di Giorgio Bert

Può dire di avere avuto un Maestro? - Un vero maestro forse no. Tra alti e bassi (avevamo visioni del mondo assolutamente antitetiche) ho avuto molto rispetto per il professor Beretta Anguissola, con cui ho lavorato per anni, e il rispetto era reciproco. A distanza di tanto tempo e per confronto con la situazione attuale, il rispetto, devo dire, è aumentato. Giulio Maccacaro avrebbe potuto esserlo, ma eravamo troppo vicini di età: un amico, una persona di cui fidarsi più che un maestro. | Continua...