logo_vappe

Banner
Numero 934, 12 maggio 2021

PAGINE APERTE

Vedere il necessario

Molte delle violenze sui minori diventano evidenti quando ormai reiterate. Spesso i medici di famiglia e i pediatri si trovano impreparati a riconoscere i segni indelebili di un abuso subito. “Una delusione interiore nel non riconoscersi più in un medico capace. E poi il sentirsi completamente nudo di fronte al bambino, colui che in me dovrebbe vedere l’unica persona che ha come primo e unico scopo quello di proteggerlo e curarlo. Studiare e rimanere costantemente aggiornato è il primo passo per uscire da questa incapacità”, racconta Costantino Panza, co-curatore e co-autore del manuale Maltrattamento all’infanzia che affronta questo universo complesso attingendo da una vasta letteratura scientifica.

“In Italia manca una cultura del maltrattamento, un argomento evitato dalla politica e talvolta urlato – e spesso distorto – dai mezzi di informazione. Si evita di parlarne anche nel timore di fare del male alla famiglia, con la preoccupazione che così facendo si favorisca la sua disgregazione. Una società matura dovrebbe affrontare questa drammatica realtà proprio per tutelare la famiglia”. E dovrebbe farlo a partire dalla formazione dei pediatri e di tutti gli operatori che entrano in contatto con queste “storie di dolore che non si vorrebbero mai incontrare, mai ascoltare, mai vedere”. Per meritare la fiducia del bambino e farsi garante della sua protezione, e per non voltarsi dall’altra parte quando chiede aiuto.

L’intervista a Costantino Panza »

Dal libro
Indice (PDF: 35 Kb) »
Premessa, prefazione e introduzione (PDF: 100 Kb) »

In agenda
Il webinar dell’Acp per il pediatra: iscrizioni aperte »

In vetrina

AA VV
Maltrattamento all’infanzia
Manuale per gli operatori dell’area pediatrica
A soli 45,00 38,25 € »
(Riservato ai lettori di Va’ Pensiero)

In vetrina

Fabio Ambrosino, Rebecca De Fiore
Il senso dell’insieme
Dalla storia dei coniugi cinesi al vaccino per la covid-19
A soli 15,00 12,75 € »
(Riservato ai lettori di Va’ Pensiero)

In primo piano

Un anno e oltre

“Che saggi come questo arrivino sulla scena è un fatto che potrebbe segnare la misura del tempo. Ci ricorda ciò che è avvenuto, se e quanto stiamo cambiando e, meglio ancora, un futuro possibile”, scrive Stefano Cagliano nella recensione di Il senso dell’insieme. Un libro che parla di covid-19 ma anche del tempo, a partire da un’immagine inattesa del 22 dicembre del 2020. Ricercaepratica.it »

In primo piano

Covid, vaccini, bambini

Mentre la campagna vaccinale entra nel vivo e si estende a persone di età via via più bassa, sorgono spontanee diverse domande: quando sarà possibile vaccinare anche i più piccoli? I vaccini in età pediatrica sono efficaci e sicuri? Perché vaccinare anche i bambini dal momento che raramente si ammalano di covid-19 in forma grave? Dottoremaeveroche.it »

Maglia rosa alla ricerca

“Far passare questa quarta tappa del Giro da Ceglie Messapica per incontrare Mimmo Galetta vuole essere innanzitutto un tributo all’importanza della collaborazione multicentrica per la sperimentazione clinica, ma non solo”, racconta Massimo Di Maio nel suo blog “Giro d’Italia”, dedicato alla ricerca oncologica fatta di tappe più o meno lunghe, alcune con salite molto dure. Oncoinfo.it »

When I reflect on the meaning of childhood, for example, I recall one 10-year-old’s statement: “(…) There really is no such thing as ‘being a child’ or ‘being an adult’. They’re just labels. We’re all people”.Jana Mohr Lone, Aeon 11.05.2021