Numero 1076, 19 giugno 2024

DAL WEB

Azioni consapevoli

Piccole grandi azioni nella pratica clinica quotidiana possono contribuire a proteggere l’ambiente, come per esempio la scelta di somministrare, quando possibile, i farmaci per via orale e non per via endovenosa e la prescrizione di inalatori in polvere piuttosto che spray. E queste piccole grandi azioni saranno il filo conduttore della nuova rubrica della rivista il puntoScelte consapevoli. Per una sanità ecosostenibile”, nata dalla collaborazione dell’OMCeO di Torino con ISDE Italia Medici per l’ambiente.

“Il nostro impegno, e dovere – spiegano Guido Giustetto e Roberto Romizi – è quello di informare e diffondere la consapevolezza che un comportamento etico è una scelta di rispetto per sé stessi e per gli altri, per contribuire a una sanità più sostenibile per il pianeta”.

L’editoriale »
Il primo post: Esistono vie di somministrazione più ecosostenibili di altre? »
Iscriviti alla newsletter »

In vetrina

AA VV
Epidemiologia pratica
Una guida per la clinica e la sanità pubblica
A soli 45,00 42,75 € »

In vetrina

Giorgio Tamburlini
I bambini in testa
Prendersi cura dell’infanzia a partire dalle famiglie
A soli 20,00 19,00 € »

In agenda

Creature misteriose

Giovedì 17 giugno, nel webinar organizzato con Uppa, Silvia Bencivelli, giornalista scientifica, dialogherà con Luca De Fiore, autore di Sul pubblicare in medicina. Si parlerà di impact factor, open access, peer review e predatory journal. Iscriviti al webinar »

In primo piano

Games without frontiers

La canzone di Peter Gabriel parla di conflitti senza fine e giochi di potere. Analogamente, nel mondo reale, la guerra e i suoi effetti devastanti non hanno confini: ne ha parlato Pirous Fateh-Moghadam, autore di Guerra o salute, a 4words24. sentichiparla.it »

In primo piano

Clima e salute materna

BMJ Open evidenzia l’urgente necessità di una comprensione più approfondita sull’impatto critico degli eventi meteorologici estremi sulla salute materna nelle regioni povere di risorse dei Paesi a basso e medio reddito: servono studi più mirati. bal.lazio.it »

Se la natura contiene tutto, allora anche l’essere umano deve essere dentro la natura e la sua comprensione non deve essere considerata un elemento estraneo.

Riccardo Manzotti, Doppiozero 19.06.2024