logo_vappe

Banner
Numero 849, 17 luglio 2019

DALLE RIVISTE

Secondo etica

Bella sfida quella di produrre una rivista – spazio di confronto – in ambito, come quello delle cure palliative – che sembra non avere un confine netto. Come del resto la traccia che separa l’etica e la medicina, mai netta e definita una volta per tutte, spiega Luciano Orsi nell’editoriale che apre l’ultimo numero di Rivista italiana di cure palliative.
“I confini si spostano in relazione ai movimenti sociali e culturali che influenzano sia l’etica che la medicina” ma è fondamentale che “i professionisti sanitari siano ben consapevoli del modello etico di medicina che ispira il loro operato quotidiano poiché le scelte che si compiono dipendono strettamente da quel modello etico che hanno dentro di sé”.
Per noi del Pensiero collaborare a questo progetto della Società italiana di cure palliative è assai importante, per l’attenzione che riconosciamo a questo ambito e per la rilevanza che hanno i contesti, nazionali e regionali, nell’orientare teoria e prassi. “L’etica viene prima della tecnica e dell’organizzazione – prosegue Orsi – poiché essa dà la forma all’agire dei singoli e detta la direzione in cui si sviluppa l’organizzazione”: se è difficile dunque tracciare i confini, è essenziale fare la propria parte nel determinare la rotta.

L’editoriale di Luciano Orsi »
Abbonati alla Rivista italiana di cure palliative »

In vetrina

Sandro Spinsanti
Morire in braccio alle Grazie
La cura giusta nell’ultimo tratto di strada
A soli 12,00 10,20 € »
(Riservato agli iscritti a Va’ Pensiero)

In vetrina

Giuseppe Naretto et al.
Ethical Life Support
Strumenti etici per decidere in medicina
Per te a soli 23,00 19,55 € »
(Riservato agli iscritti a Va’ Pensiero)

In primo piano

Ritratti di amicizia

Pericoli, incroci. Sembra strano, ma il primo è l’autore e il secondo il titolo di un libro che può essere una lettura per un viaggio breve. Molti ritratti di persone incontrate, alcune a lungo e nel corso di mezza esistenza, altre nel tempo di uno spostamento in Cinquecento. Tullio Pericoli nasce come disegnatore, poi pittore ma anche vignettista. I suoi affetti e rimpianti raccontati su Sentichiparla.it »

In primo piano

Elisir di lunga vita

Un articolo su Aging indica nel livello di istruzione un fattore di rischio di salute e, soprattutto, un predittore dell’accelerazione dell’invecchiamento epigenetico. È interessante poter studiare i percorsi biologici che sottendono le disuguaglianze sociali collegandoli alla longevità (in buona salute), in una stagione in cui migliaia di persone affollano kermesse di venditori di fumo (e integratori…) con la speranza di vivere 120 anni. Giacomo Galletti su Saluteinternazionale.info »

Diete di precisione

“Quella della nutrizione di precisione è una china scivolosa, una delle spinte che potrebbe contribuire a rendere inevitabile – perché ‘necessario’ – un cambiamento radicale di sguardo: dal servizio sanitario nazionale alle assicurazioni private”: il notiziario della Biblioteca Alessandro Liberati rilancia una bella rassegna che demolisce la nutrizione di precisione riferendosi al pensiero di Geoffrey Rose e all’approccio di popolazione che deve guidare la sanità. Bal.lazio.it »

Invenzione non viene da invenire, che in latino significa riscoprire, ritrovare?Andrea Camilleri