In primo piano

Cambio di paradigma

La cronicità ha un suo peso per i pazienti. E anche per i medici. La cronicità significa sempre lo stesso problema, nessuna sfida e spesso nessuna riconoscenza rispetto a chi lavora con le acuzie o ancor di più nell’emergenza. Ne parliamo con Dagmar Rinnenburger, autrice del libro La cronicità.

Commento

  1. Giovannella Baggio 28 Settembre 2019 at 22:36 Rispondi

    Mi domando dove lavori questa dr.ssa. Gli ospedali sono pieni di cronicità. In Veneto nel 2016 72% dei pazienti in ospedale erano pazienti cronici (dai SER). Il territorio è già cosi disegnato. Non sempre funziona ma migliora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.